10 Dicembre 2015 Pubblicazione

"La Fede e la Stirpe"

l’Auditorium del Seminario Metropolitano Giovanni Paolo II

Pontecagnano Faiano (Salerno)

Campania

«Quasi magica visione, una Donna, la Donna Divina, mi apparve alla fantasia, bella, pura, grande e mi affascina e mi attira, e mi lega, e mi cinge del suo manto, di gloria sfolgorante; mi vengono su dal cuore due nomi: “Italia ed Ines!” quello della sorella e quello della Patria». Queste parole, piene di fede sincera e di fervore dannunziano, furono scritte nel primo anno di guerra dal giovane Sottotenente Aristide Castelluccio di Pontecagnano Faiano. Il giovane, partito volontario per il fronte, morì nel dicembre del 1915. Nell’anno centenario della Prima Guerra Mondiale, Alessandro Basso ha ritrovato le commoventi epistole indirizzate ai suoi familiari e le ha volute pubblicare ricostruendo la biografia del suo prode concit-tadino. L’autore, inoltre, ha pubblicato una serie di suoi interventi tenuti in diverse auto-revoli celebrazioni del medesimo anniversario e una serie di saggi specialistici, re-datti da due giovani studiosi, su vari aspetti del primo grande conflitto mondiale: dalla letteratura alla politica. Si ringrazia Giovanna Scarsi, critico letterario di chiara fama, fondatrice e presidente dei “Martedì Letterari” di Salerno, che ha gentilmente offerto il testo della sua introduzione al convegno nazionale La Prima guerra mondiale fra storia, letteratura, musica. Con questo volume si aggiunge un altro tassello all’opera di riesumazione storica e di ricerca che con grande sforzo e con grande amore Alessandro Basso ha intra-preso già da molti anni per salvare la memoria cittadina dalla dimenticanza. Opera che ha dato e dà i suoi frutti. Il volume sarà presentato giovedì 10 dicembre 2015, alle ore 18:00, presso l’Auditorium del Seminario Metropolitano Giovanni Paolo II a Pontecagnano Faia-no (Salerno)

BIOGRAFIAAlessandro Basso, nato il 6 Aprile del 1989, è pontecagnanese. Diplomato al Liceo classico Torquato Tasso di Salerno è laureando in Lettere Moderne presso l’Ateneo salernitano. Da molto tempo è impegnato nel campo della cultura e della letteratura. Ha tenuto numerosi interventi critici in occasione di importanti con-vegni, ha vinto svariati premi poetici e letterari ed ha già pubblicato molti saggi specialistici su riviste di grande prestigio nazionale ed internazionale: Studium (Roma), Silarus (Salerno) In Limine (Roma), Mosaico (Rio de Janeiro, Brasile). È Presidente del Centro Giovani dei “Martedì Letterari” di Salerno ed è un cultore appassionato ed un ricercatore instancabile della storia picentina. Con Opera Edizioni ha pubblicato il romanzo storico Premiata Drogheria D’Ascoli (2014).