20 Marzo 2015 - 31 Marzo 2015 Mostra

“La grande Guerra. Fede e Valore”

Sala del Cantinone del Palazzo dell’Amministrazione Provinciale

Quintino Sella 12

Biella

Piemonte

In occasione del Centenario della Grande Guerra la Prefettura di Biella, nell’ambito della Conferenza Provinciale Permanente, ha organizzato, con la collaborazione del Comando Regione Militare Nord di Torino, in sinergia con il Comune e la Provincia di Biella, le Forze dell’Ordine, l’Archivio di Stato, l’Ufficio Scolastico Territoriale, le Associazioni combattentistiche e d’Arma, la Croce Rossa Italiana, l’Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea nelle Province di Biella e Vercelli, e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, una serie di iniziative che interesseranno il territorio della provincia di Biella. Gli eventi celebrativi - che vogliono ricordare il sacrificio dei soldati provenienti da tutte le regioni d’Italia e mirano a valorizzare il patrimonio culturale della storia italiana - sono stati presentati nella conferenza stampa svoltasi il 16 Marzo in una sala del Palazzo del Governo. Venerdì 20 marzo, alle ore 9 nella Sala del Cantinone del Palazzo dell’Amministrazione Provinciale di Biella, in via Quintino Sella 12, il Viceprefetto Vicario, Dott.ssa Patrizia Bianchetto, alla presenza delle autorità civili e militari, e con il contributo musicale della banda dei Carristi, inaugurerà la terza tappa della mostra storico-fotografica itinerante dello Stato Maggiore dell’Esercito in Piemonte. La rassegna fotografica, dal titolo “La grande Guerra. Fede e Valore”, è stata realizzata con materiale espositivo dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito e sarà aperta al pubblico dal 20 al 31 marzo, con orario giornaliero 9-12 e 15-18 ed ingresso gratuito. Ai 18 pannelli didattico-illustrativi dell’Ufficio Storico dell’Esercito, si affiancheranno cimeli e documenti di provenienza locale, concessi da Istituzioni, sodalizi e realtà del territorio tra i quali: l’Archivio di Stato, l’Associazione Nazionale Alpini, l’Associazione Nazionale Carristi, le Associazioni combattentistiche e d’Arma, la C.R.I., le Associazioni “Su Nuraghe” e “Guardie d’Onore al Pantheon” e la Fondazione FILA. A seguire, alle ore 10.30, presso l’Auditorium di Città Studi di Biella, in corso Giuseppe Pella, 2/b, avrà luogo la proiezione del film “Fango e Gloria”, del regista Leonardo Tiberi, realizzato con la collaborazione dello Stato Maggiore dell’Esercito, rivolto, in particolare, agli studenti. Il film, realizzato in occasione del Centenario della 1^ Guerra Mondiale e dei 90 anni dell’Archivio Storico Luce, narra le vicende dei milioni di giovani coinvolti in quel tragico evento, utilizzando, come simbolo, proprio Colui che sarà prescelto per rappresentare l’enorme schiera dei Caduti anonimi: il Milite Ignoto. Il 30 marzo, alle ore 9.30, sempre presso l’Auditorium di Città Studi di Biella, si svolgerà il Convegno storico dal titolo “Il Biellese e i Biellesi nella Grande Guerra”, anch’esso rivolto agli studenti. Il programma prevede, dopo gli indirizzi di saluto delle Autorità, gli interventi del prof. Aldo Mola, storico, sul tema “ La Grande Guerra nel pensiero e nell’opera del Gen. Luigi Cadorna, Comandante Supremo dell’Esercito”, del dott. Danilo Craveia, archivista, sul tema “La memoria della guerra e la guerra della memoria”, del Prof. Mauro Borri Brunetto, docente del Politecnico di Torino, sul tema “L’Albo d’Oro dei Caduti: trattamento informatico e prime analisi dei dati”. Il convegno sarà moderato dal Dott. Giuseppe Rasolo, giornalista, conduttore di Piemonte Notizie. L’iniziativa ha ottenuto la concessione del logo ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale ed è stata accreditata quale progetto rientrante nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale.