6 Dicembre 2015 , 16.30 Pubblicazione

Mia cara mamma

CEDRAV - Centro per la documentazione e ricerca della Valnerina.

Spoleto

Umbria

«Mia cara mamma, ti bacio forte forte e ti chiedo la Santa Benedizione - Le lettere dal fronte di Alessandro De Nobili (1917-1918)». È questo il titolo del libro che verrà presentato a Cerreto di Spoleto e curato da Rita Chiaverini ed edito dalla casa editrice Fuorilinea. Il racconto si dipana nell’arco di un anno, dal luglio del 1917 al luglio del 1918, e attraverso una documentata ricerca storico-archivistica, intreccia le storie individuali con gli eventi nazionali e le vicende socio-economico della Valnerina nei primi anni del Novecento. Le lettere di Alessandro De Nobili, volte soprattutto a rassicurare la mamma, non raccontano battaglie, eroismi, pagine epiche: raccontano la normalità di una famiglia che viene stravolta dalla partenza del figlio per il fronte e, nella loro straordinaria normalità, offrono la dimensione del dramma collettivo che coinvolse non solo gli Stati, ma anche gli affetti, le aspettative e i ritmi di vita di milioni di famiglie, di gente comune costretta a sopportare la violenza di una guerra di nuova concezione, con artiglierie sempre più potenti, i gas, e la nuova arma, l’aereo.

Storia collettiva e storie individuali si fondono grazie all’epistolario di Alessandro De Nobili, le cui lettere, conservate con cura  per molti anni dai pronipoti, consentono di non dimenticare il dramma di una intera generazione spezzata da una guerra che ha cambiato il corso della storia. Nell’occasione verrà anche illustrato il progetto del Consorzio BIM www.pernondimenticarelagrandeguerra.it