7 Ottobre 2015 , 17.00 Convegno

RAI CULTURA: LA GRANDE GUERRA RACCONTATA ALLE SCUOLE

Archivio Storico al Quirinale

Roma

Lazio

Sono stati illustrati al Presidente della Repubblica, Mattarella, sessanta Web Doc con la storia del primo conflitto mondiale. Nel centenario della Grande Guerra, la Rai come Servizio Pubblico rinnova la propria offerta dedicata alla formazione scolastica e alla didattica: lo fa con "La Grande Guerra 100 anni dopo" un progetto multimediale ideato e prodotto da Rai Cultura per raccontare la storia del primo conflitto mondiale alle nuove generazioni, ai ragazzi, ai cosiddetti nativi digitali. Un percorso suddiviso in 60 Web-doc, con la consulenza storica di Antonio Gibelli e Mario Isnenghi, e la narrazione di Carlo Lucarelli, pensati ad hoc per il web e la scuola di oggi. Il progetto è stato presentato mercoledì 7 ottobre alle 17.00 nella Sala multimediale dell’Archivio Storico al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.Il Direttore Generale Rai, Antonio Campo Dall’Orto ha donato i Web-doc a studenti ed insegnanti, consegnando simbolicamente una chiavetta usb al sottosegretario del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Gabriele Toccafondi.

 Alla presentazione sono intervenuti, inoltre, Franco Marini, presidente del Comitato per gli Anniversari di interesse nazionale; gli storici Antonio Gibelli e Mario Isnenghi, consulenti scientifici del progetto; e il direttore di Rai Cultura, Silvia Calandrelli. I Web-doc sono veri e propri strumenti di lavoro per le classi, arricchiti di pagine di quotidiani, fotografie e brani di libri che studenti e docenti potranno consultare navigando nel portale. Un percorso biografico e tematico: la politica e la diplomazia, le alleanze e il contesto internazionale, le nuove armi e le strategie militari, il fronte interno e l’economia di guerra, le battaglie e i grandi rivolgimenti come la Rivoluzione russa. Cinque anni di guerra da ripercorrere, anno dopo anno, seguendo le premesse, gli sviluppi e le conseguenze di un evento che ha coinvolto milioni di uomini. 

 

I materiali saranno disponibili sul sito www.grandeguerra.rai.it