12 Dicembre 2015 , 21.00 Spettacolo

Un anno sull'Altipiano "Ho tanti ricordi come se avessi cento anni"

Teatro comunale La Cupola

Via Sardegna

San Teodoro (OT)

Sardegna

Dopo la recente replica a Milano all'interno della rassegna Bookcity nel mese di ottobre, nuova tappa in Sardegna per lo spettacolo Un anno sull’Altipiano di MAB teatro. L'appuntamento con il recital di teatro e musica tratto dall’omonimo romanzo di Emilio Lussu e adattato per il palcoscenico da Daniele Monachella è per sabato 12 dicembre alle ore 21 al Teatro comunale La Cupola di San Teodoro. L'adattamento del romanzo di Lussu, una preziosa testimonianza del popolo sardo che con migliaia di vite umane pagò l'immane prezzo della Grande Guerra, dà vita a uno spettacolo forte e incisivo nel quale sono ugualmente protagonisti le launeddas e le percussioni di Andrea Pisu e la chitarra di Andrea Congia che accompagnano la voce recitante di Monachella.

 I "dimonios" - così furono soprannominati, allora, dal Corriere della Sera i soldati della Brigata Sassari perché descritti come piccoli diavoli dagli occhi infuocati, sempre pronti all’assalto - la trincea, il ferro, il fuoco, il sangue, il cognac, sono alcuni degli elementi di cui è permeato questo intenso docu-spettacolo, reso ancora più emozionante dal commento sonoro della tradizione musicale sarda, che riesce a restituire tutta la forza delle parole di un autore che rifiuta moralmente la guerra e la classe che la provoca e lo ribadisce non solo verbalmente, ma anche fattivamente, tanto da divenire uno dei primi “insubordinati”. "Ho più ricordi che se avessi mille anni" - l'esergo presente nel libro di Lussu, parafrasato nel sottotitolo dello spettacolo - riecheggia i Fiori del male di Baudelaire, uno dei pochi libri che Lussu e i suoi commilitoni salvarono da una biblioteca durante un assalto notturno e che egli rilesse moltissime volte durante il periodo trascorso sull'Altipiano di Asiago.